sabato 14 luglio 2012

Cordon bleu Hayward di "La nuova cucina americana"




Avendo deciso di partecipare al contest di L'officina del cibo "Le ricette passano ... da un blog all'altro" mi sono messa a girare su internet cercando sui vari foodblog una ricetta che fosse adatta a me, che di solito cucino piatti, per così dire, robusti, quindi niente finger food, niente qualcosa con qualcosina di qualcosaltro e pistilli di zafferano o lamelle di tartufo, qualcosa insomma che fosse adatto al robusto appetito del moroso bolognese che è magro come una sardella e mangia come uno scaricatore di porto. Gira che ti gira sono capitata sul blog di Matt Mazzari, un cuoco che propone piatti di nuova cucina americana, e lì ho trovato la ricetta che propongo, e che ho parzialmente rivisitato, secondo la misura di casa. Ovviamente per la ricetta originale rimando al suddetto blog, questa è quanto ho preparato io.


Ingredienti (x 4 persone)
Per l'impasto di carne:
400 g di carne di tacchino macinata, 100 g di salsiccia, 100 g di grana padano grattuggiato, 1 uovo, 1 cucchiaio di rosmarino macinato, sale e pepe q.b
Per il ripieno.
100 g di scamorza affumincata, 100 g di salame di Sauris, entrambi affettati finemente
Per la panatura:
2 uova, pane grattuggiato

Mescolare in una capace terrina la carne di tacchino, la salsiccia, l'uovo, il grana padano e il rosmarino tritato, lavorare fino ad avere un impasto omogeneo, salando e pepando se necessario.
Dividere l'impasto in quattro parti e spianarle fino ad avere quattro dischi di 20 cm di diametro.
Distribuire al centro dei dischi le fette di scamorza e salame, lasciando un bordo libero.
Piegare i dischi formando delle mezzelune, sigillando bene i bordi.
Passare le mezzelune nell'uovo e nel pane grattuggiato.
Lasciar riposare in frigorifero per almeno un'ora, quindi disporre su una palcca da forno ricoperta di carta da forno oleata, spennellare lievemente con olio extravergine e cuocere in forno già caldo a 180 °C per 20 minuti o finché i cordon bleu non sono ben dorati.