Ajvar, la salsa serba di peperoni

Diversi anni fa, ai miei primi approcci con la cucina slava, mi capitò di assaggiare una partcolare salsa di peperoni, l'ajvar, che è onnipresente come accompagnamento ai piatti di carne, una salsa dal gusto veramente delizioso. Se non che, col passare degli anni, la salsa cominciò a piacermi sempre di meno, e mi resi conto che ormai quella che veniva servita, anche al ristorante, era di preparazione industriale.
Dato che quest'estate anche il moroso ha scoperto l'ajvar, ho deciso di provare a cimentarmi nella produzione casalinga, per vedere se mi riusciva di ricreare il sapore che mi aveva incantato ai primi assaggi.
Dopo lunghe ricerche, ho trovato questa ricetta che già a leggerla mi è sembrata plausibile, così mi sono messa all'opera, ed è venuta così bene che la siamo mangiata anche spalmata sul pane.

Ingredienti: 1,5 kg di peperoni rossi, 1/2 kg di melanzane, 1/2 testa di aglio, olio di girasole, sale, peperoncino.

Mettere in forno i peperoni interi e lasciarli fino a che la buccia è annerita, toglierli dal forno, sbucciarli, eliminare i semi e i filetti e farli a pezzettini.
Sbucciare le melanzane, metterle in forno e lasciarle fino a che la polpa è morbida, ridurre anche queste a pezzettini.
Sbucciare e tagliare a pezzi l'aglio.
Mettere in una pentola capiente un giro di olio, aggiungere l'aglio e farlo rosolare leggermente.
Aggiungere la melanzana, farla rosolare a sua volta, quindi il peperone e qualche peperoncino spezzettato.
Iniziare con pochi peperoncini, aggiungendoli eventualmente più avanti per dare alla salsa la piccantezza desiderata. Per circa 1 kg di salsa finita io ho usato 10 peperoncini.
Regolare di sale.
Cuocere a fuoco lento per almeno 50 minuti, facendo perdere acqua alla salsa, se poi diventasse troppo asciutta aggiungere un po' di olio.
Frullare col frullatore a immersione, rimettere sul fuoco ancora per qualche minuto, poi invasare.


Post più popolari