venerdì 29 aprile 2016

Danubio salato

Perché non ho mai fatto questo parente nobile del casatiello? Boh, proprio non lo so. Ho visto in giro qui e là per internet bellissime fotografie di questa elegante torta salata, e sono sempre passata avanti, poi oggi, avendo un'amica ospite per una merenda quasi cena ho deciso di provare, e me ne sono innamorata.

Ingredienti: 500 g farina 0, 10 g di sale, 1 cucchiaino di zucchero, 1 bustina di lievito secco per panificazione, 2 uova intere, 1 tuorlo, 100 g di margarina morbida, 100 cc di latte intero, 1 uovo e un paio di cucchiai di semi di papavero per la decorazione, prosciutto cotto e gouda fresco di pecora tagliati a cubetti per la farcitura.

Sciogliere nel latte lo zucchero e il lievito.
Mescolare in una ciotola capiente la farina e il sale, aggiungere la margarina, le uova e il tuorlo e il latte.
Unire prima con un cucchiaio di legno, quindi versare su una spianatoia infarinata e impastare finché la massa è omogenea.
Dividere l'impasto in 16 palline.
Stendere ogni pallina, mettere al centro un cubetto di formaggio e uno di prosciutto, riformare la pallina.
Spennellare una tortiera con lo staccante e disporre le palline in cerchi concentrici partendo dal centro, avendo cura di lasciare tra l'una e l'altra una distanza di circa 1 cm.
Mettere la tortiera in un posto riparato dall'aria e lasciar lievitare finché le palline si sono unite.
Spennellare la superficie del Danubio con il restante uovo sbattuto, spolverare coi semi di papavero.
Infornare in forno già caldo a 180°C per 30 minuti.
Servire tiepido.