venerdì 23 settembre 2016

Spaghetti alla rucola

Ricettina semplice semplice, veloce da preparare e gustosissima, per gente con molta fame e poca voglia di cucinare.

Ingredienti (x 2 persone): 250 g di spaghetti, 125 g di rucola, 1 spicchio d'aglio, 1/2 cucchiaino di peperoncino in fiocchi, 2 filetti di acciuga, olio extravergine.

Lavare la rucola e tagliarla a pezzi.
In una padella antiaderente versare qualche cucchiaio di olio extravergine, l'aglio tritato e il peperoncino. Mettere su fiamma molto bassa per far cuocere gli ingredienti senza che si rosolino troppo.
Portare a ebollizione una pentola d'acqua, salare e aggiungere la rucola, dopo 1 minuto aggiungere la pasta.
Quando la pasta è al dente scolarla e versarla nella padella con l'olio, alzare la fiamma e far saltare e rosolare.
Servire immediatamente,


sabato 3 settembre 2016

Insalata tiepida di gnocchi al pesto

Gli gnocchi al pesto sono un piatto abbastanza tradizionale, e che, se devo dire la verità, anche se mi piace molto mi risulta un po' indigesto. Così mi sono inventata questa variante, tiepida e alleggerita.

Ingredienti (x 2 persone): 500 g di gnocchi preparati secondo questa ricetta, un paio di cucchiaini di pesto in vasetto (o un paio di cucchiai di pesto fatto in casa), 1 cucchiaio di pinoli, 1 carota media, uno zucchino medio, olio extravergine, sale.

Tostare i pinoli in una padella antiaderente.
Con un tagliapatate tagliare a striscioline la carota e lo zucchino.
Portare una pentola d'acqua a ebollizione, salare e cuocere le striscioline di verdura per pochi secondi, prelevarle con una schiumarola e tenerle da parte.
In una ciotola diluire il pesto con un po' d'olio e qualche cucchiaio dell'acqua in cui è stata sbollentata la verdure.
Cuocere gli gnocchi e prelevarli man mano che vengono a galla.
Lasciarli intiepidire, condire col pesto e le striscioline di verdure.
Disporre nei piatti decorando coi pinoli tostati.

venerdì 2 settembre 2016

Spaghetti con pesto aromatico

Stamattina le previsioni del tempo ci hanno avvisato che l'estate, qui a Berlino, può considerarsi finita. Avremo ancora un paio di giorni caldi, e poi ciao. Ma come? E' arrivata due settimane fa, dopo un mese di freddo!
Comunque, per salutare questa brevissima estate con un buon ricordo, ho preparato questi spaghetti, semplicissimi ma così stuzzicanti che ne avremmo potuti mangiare almeno il doppio.

Ingredienti: 200 g di spaghetti, 6 filetti di acciuga, 1 spicchio d'aglio, 1 cucchiaino di prezzemolo tritato, 1 di timo tritato, 1 di basilico tritato, e pomodoro secco tritato, succo e buccia di mezzo limone, olio extravergine, olio piccante.

Tritare l'acciuga, l'aglio e la buccia di limone.
Unire le erbe e il pomodoro tritati.
Aggiungere il succo di limone, un po' di olio extravergine e olio piccante a piacere.
Amalgamare e lascia insaporire un paio d'ore.
Cuocere gli spaghetti al dente, scolarli e condirli col pesto aromatico, servire subito.


domenica 21 agosto 2016

Tagliatelle con salsiccia, zucca e finferli

Potrà sembrare un abbinamento piuttosto autunnale (anzi, è un abbinamento piuttosto autunnale), ma a Berlino è già autunno, al punto che, dalla prevista grigliata, programmata già da qualche mese, abbiamo dovuto ripiegare su una cena in casa. Ce la siamo cavati bene lo stesso :-)

Ingredienti (x 4 persone): 3 salsicce al pepe, 1/2 zucca Hokkaydo, 250 g di finferli, 1 cipolla, 1 spicchio d'aglio, 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro, 1 bustina di zafferano, timo, pepe, sale, qualche mestolo di brodo vegetale, 1 cucchiaio di olio extravergine.

Spellare la salsiccia, rosolarla con l'olio in una padella antiaderente, schiacciandola con una spatola o una forchetta, finché è ben sgranata e rosolata.
Aggiungere la cipolla e l'aglio tritati finemente e la zucca a cubetti.
Continuare la rosolatura finché la cipolla ha mollato tutta l'acqua.
Aggiungere i finferli ben puliti e tagliati a striscioline.
Far perdere l'acqua, quindi regolare di sale, pepe e aggiungere il concentrato di pomodoro sciolto in un mestolo di brodo.
Continuare la cottura a fuoco medio-alto.
Quando il liquido è ritirato aggiungere un altro mestolo di brodo con lo zafferano, far ritirare un'altra volta il liquido.
A questo punto la zucca e i funghi dovrebbero essere ben cotti, altrimenti aggiungere un altro po' di brodo, fino a cottura completa.
Condire delle tagliatelle fatte in casa, diluendo il sugo con un po' di acqua di cottura della pasta.


venerdì 12 agosto 2016

Pollo speziato al forno

Tanto facile da preparare quanto saporito, questo pollo prevede solo di avere in dispensa una grande varietà di spezie con cui marinarlo.
Cotto in forno e servito con un contorno di patate, si presta anche a una cena in compagnia.

Ingredienti: cosce e sovracosce di pollo, 1 cucchiaino di timo tritato, 1 cucchiaino di prezzemolo tritato, 1 cucchiaino di curry, 1 cucchiaino di paprica piccante, 1 cucchiaino di harissa in polvere, 1/2 cucchiaino di salvia secca, 1/2 cucchiaino di cannella in polvere, 1/2 cucchiaino di sale fino, 1 cipolla tritata fine, 1 spicchio d'aglio tritato fine, succo e buccia di 1 limone, qualche cucchiaio di olio di semi di girasole.

In una ciotola mescolare tutte le spezie, la cipolla e l'aglio con il succo di limone e l'olio.
disporre in una terrina i pezzi di pollo e ricoprirli con il composto aromatico.
Far marinare qualche ora, girando di tanto in tanto perché il posso si insaporisca.
Disporre sulla placca del forno rivestita con carta da forno e far cuocere a fuoco medio fino a che la carne è morbida.
Servire con patate al forno.


giovedì 28 luglio 2016

Insalata di aringhe

Questo è un piatto estivo che faccio abbastanza spesso, del quale però non avevo mai postato la ricetta, dato che mi sembrava abbastanza banale. Il moroso però ha insistito, dicendo che, siccome questa insalata nella sua semplicità è un capolavoro, era giusto che altri ne potessero godere.

Ingredienti: 250 g di filetti di aringa sottolio, 1 cipolla media, qualche patata, olio extravergine di oliva.

Scolare le aringhe dall'olio e metterle a bagno in acqua, cambiandola spesso, per almeno mezza giornata, poi scolarle e farle asciugare bene.
Lavare le patate e tagliarle a tocchetti senza sbucciarle.
Cuocerle in acqua bollente salata finché sono tenere, scolarle e farle raffreddare.
Affettare sottilmente la cipolla.
In una ciotola unire i filetti di aringa tagliati a pezzi, le patate lesse e la cipolla affettata, condire con olio extravergine a piacere e mescolare bene.
Coprire la ciotola e far riposare per qualche ora (fuori dal frigorifero, ma al fresco) prima di servire.


domenica 17 luglio 2016

Spezzatino di maiale con la verza

Strano piatto per la metà di luglio, non c'è che dire, ma, visto che la temperatura non si schioda dai 15-16 gradi se non in circostanze eccezionali, si può dire che è già stata una concessione non accompagnarlo con la polenta.

Ingredienti (x 2 persone) 450 g di spezzatino di maiale, 1 verzotto, 1 cipolla, 1 spicchio d'aglio, 1 cucchiaino di paprica piccante, 1 cucchiaino di curry, sale, pepe, 1/2 l di brodo di verdura, olio extravergine.

Rosolare nell'olio lo spezzatino finché è ben dorato.
Aggiungere il verzotto e la cipolla tagliati finemente e l'aglio tritato e continuare la rosolatura finché le verdure cominciano ad ammorbidirsi (circa 5 minuti.
Aggiungere le spezie.
Coprire col brodo di verdura, riportare a bollore, quindi cuocere coperto a fiamma bassa per circa mezz'ora.
Togliere il coperchio, regolare di sale e di pepe e alzare la fiamma per far asciugare l'eventuale liquido in eccesso.
Servire subito.




Related Posts with Thumbnails